squadre ANPdI la Leapfest negli USA

Conclusa dalle squadre ANPdI la Leapfest negli USA

Si è conclusa la gara di paracadutismo “Leapfest” 2015 negli U.S.A., dove 5 squadre ANPdI, sotto la direzione del Gen. Enrico Pollini, hanno partecipato con lusinghiero successo.

Di seguito l’ ultimo “bollettino” inviato dal Gen. Pollini e una carrellata di immagini che riguardano i nostri bravi paracadutisti, che al loro rientro troveranno il Presidente Nazionale, Gen. Gianni Fantini, ad accoglierli per complimentarsi, personalmente, con loro.

SIT.REP del Gen. Pollini

Il 1°Agosto si è finalmente svolta la competizione (Leapfest 2015 n.d.r.) nella quale l’A.N.P.d’I. ha ben figurato: infatti il TEAM 1 ( Cozzi, Aloi, Fusco e Bonzi) si è piazzato al settimo posto su 50 squadre, mentre nella classifica individuale il paracadutista Lucio Fusco si è classificato al 7° posto su 200 partecipanti.

Le altre squadre italiane si sono posizionate a metà classifica, risultato di rilievo considerando che si sono lasciate alle spalle molte squadreamericane ( le più allenate !!!) e di altre nazioni.

L’attività si è svolta utilizzando contemporaneamente 4 CH47 che lanciavano senza soluzione di continuità i vari teams. A terra, in una cornice di folto e festoso pubblico, i giudici di campo inflessibilmente determinavano i punteggi dei vari jumpers.

L’attività è iniziata con una cerimonia di apertura della competizione preceduta da un momento di raccoglimento in memoria di tutti i Paracadutisti caduti . Ha presenziato alla cerimonia quale più alta Autorità Militare il Generale della Guardia Nazionale Petrarca, anch’ egli Paracadutista, con il quale lo scrivente ha avuto un amichevole colloquio nel quale è stata espressa dall’alto Ufficiale Americano gratitudine per la nostra qualificata presenza.

Squadre ANPdI

Squadre ANPdI

Successivamente sono iniziate le attività aviolancistiche coordinate in modo impeccabile dall’organizzazione Americana. In attesa del secondo lancio di gara il Gen. Burns del SOCCENT ( Special Operations Command .Central) ha salutato i paracadutisti e si è successivamente con me intrattenuto in un cameratesco colloquio nel corso del quale ha espresso la sua ammirazione per le attività svolte dagli “Italian Airbornes”.

Sono andato in volo ad assistere ai lanci di 3 nostri teams “toccando con mano” la loro determinazione e voglia di gareggiare. La sera presso il Circolo Ufficiale della Scuola di Guerra della Marina Americana il Ten.Col. Neary, Comandante il 56° Troop Command ha proclamato i vincitori e nel corso della serata i partecipanti hanno potuto fraternizzare ulteriormente in un clima di tangibile cameratismo.

Oggi 2 Agosto siamo stati in visita alla città di Boston nella quale per fortuita coincidenza , nel quartiere Italiano si svolgevano i festeggiamenti per Santa Agrippina . Domani 3 Agosto lancio di “scambio Brevetto” per i Militari Americani; l’attività mi vedrà nuovamente impegnato in qualità di jumpmaster Italiano.

Meteo; sereno.
Morale: altissimo.
Enrico Pollini

Fonte: www.assopar.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *